ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA'     

 

È utile tener presente la brochure  'Barrier-Free Concept' Instructions Accessible Public Buildings”  in corso di elaborazione presso il Senate Department for Urban Development and Housing di Berlino, che si aggiunge alle lungimiranti  Linee guida prodotte nel 2011 e 2013.

Dimostra non solo il ritardo del nostro Paese, ma la radicale diversità culturale nell’impostazione metodologica. Al momento rappresenta un miraggio, che può costituire motivo di rassegnazione o stimolo di emulazione. Segue una sintesi del documento, nella speranza che genere uno scatto di orgoglio.

ISTRUZIONI PER IL CONCETTO  “ZEROBARRIERE” NEI LUOGHI PUBBLICI

Il documento, mirato allo sviluppo di costruzioni  prive di barriere a Berlino, fornisce:

  • assistenza nel processo di pianificazione
  • indicazioni in merito a CHI fa COSA QUANDO.

SCHEMA ORGANIZZATIVO

 

 

1- Requisiti del programma

I principali utilizzatori, in collaborazione con l’agenzia costruttrice, definiscono i requisiti spaziali e funzionali dell’edificio sotto l’aspetto dell’accessibilità, secondo un dettagliato schema, predefinito nei contenuti e nelle forme.

2 - Pianificazione preliminare

Il cliente decide prontamente sulla natura e la portata del coinvolgimento riguardo alla legge "State Equal Rights Act". Sono coinvolti anche  rappresentanti delle associazioni dei disabili e del Senate Department for Urban Development and the Environment. Il responsabile del progetto può chiedere l’intervento di esperti. L’aspetto dell’accessibilità deve essere trattato in una parte specifica del progetto, articolata nei vari componenti  e funzioni dell’edificio.

3 - Pianificazione

Gli aspetti relativi all’accessibilità devono essere tradotti in testi e disegni, come parte indipendente del progetto esecutivo, in scala 1:100. Tutte le variazioni rispetto al progetto preliminare devono essere formalmente dimostrate ed esplicitate.

4-Pianificazione dell'implementazione

5-Documentazione

I dettagli del progetto devono essere disegnati nella scala appropriata.

La verifica dei risultati finali deve essere formalizzata, giustificando eventuali scostamenti.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)