ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

LOCALI INTERNI: CIRCOLAZIONE LIBERA

ESIGENZE

I locali interni  devono essere agevolmente fruibili anche da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali.

In generale, devono esistere adeguati spazi liberi che possano consentire alle persone su sedia a ruote le seguenti azioni:

  • entrata nel locale
  • circolazione all’interno del  locale
  • accostamento e fruizione di apparecchiature, arredi e terminali degli impianti.

SOLUZIONI

 

CRITERI ESSENZIALI

I locali interni  devono essere agevolmente fruibili anche da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali.

A tal fine devono avere le seguenti caratteristiche generali, a cui si aggiungono quelle particolari riportate nelle Linee guida specifiche, relative alle varie tipologie e funzioni dei locali.

I criteri per soddisfare le esigenze sopra indicate possono essere desunti, per analogia, dalle norme concernenti i corridoi,che sono virtualmente assimilabili ai percorsi necessari a svolgere le normali attività  all’interno dei locali:

  • le porte di accesso ai locali che si affacciano sui corridoi e sugli eventuali disimpegni interposti, debbono avere dimensioni minime di 75 cm o , preferibilmente, 90 cm;
  • i percorsi all’interno dei locali devono avere una larghezza minima di 100 cm, con  spazi di manovra adeguati all’accostamento e alla fruizione dei servizi e impianti;
  • i percorsi all’interno dei locali devono essere privi di ostacoli di qualsiasi genere, anche temporanei, per tutta la larghezza utile e fino ad un’altezza minima di 2,10 m (altezza libera).

Alle caratteristiche generali si aggiungono quelle particolari riportatenelle specificheLinee guida relative allevarie tipologie e funzioni dei locali.

 

 

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89
Art. 4.1.1 Porte

Le porte di accesso di ogni unità ambientale devono essere facilmente manovrabili, di tipo e luce netta tali da consentire un agevole transito anche da parte di persona su sedia a ruote; il vano della porta e gli spazi antistanti e retrostanti devono essere complanari.

Occorre dimensionare adeguatamente gli spazi antistanti e retrostanti, con riferimento alle manovre da effettuare con la sedia a ruote, anche in rapporto al tipo di apertura...

Art. 4.1.9 Percorsi orizzontali

Corridoi e passaggi devono presentare andamento quanto più possibile continuo e con variazioni di direzione ben evidenziate.
I corridoi non devono presentare variazioni di livello; in caso contrario queste devono essere superate mediante rampe.

 

Art. 8.0.2 Spazi di manovra con sedia a ruote

Gli spazi di manovra, atti a consentire determinati spostamenti alla persona su sedia a ruote, sono i seguenti.

[La figura A nell’immagine evidenzia che la rotazione della sedia a ruote richiede uno spazio di dimensioni 150 cm x 150 cm ].

Art. 8.1.1 Porte di accesso

La luce netta dellaporta di accesso di ogni edificio e di ogni unità immobiliare deve essere di almeno 80 cm.

La luce netta delle altre porte deve essere di almeno 75 cm.

Art. 8.1.9 Percorsi orizzontali e corridoi

I corridoi o i percorsi devono avere una larghezza minima di 100 cm, ed avere allargamenti atti a consentire l'inversione di marcia da parte di persona su sedia a ruote ( Vedi punto 8.0.2 - spazi di manovra). Questi allargamenti devono di preferenza essere posti nelle parti terminali dei corridoi e previsti comunque ogni 10 m di sviluppo lineare degli stessi.
Per le parti di corridoio o disimpegni sulle quali si aprono porte devono essere adottate le soluzioni tecniche di cui al punto 9.1.1 [vedi
Porte], nel rispetto anche dei sensi di apertura delle porte e degli spazi liberi necessari per il passaggio di cui al punto 8.1.1; le dimensioni ivi previste devono considerarsi come minimi accettabili. 

Ci stiamo lavorando: la vostra collaborazione sarà molto gradita.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)