ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

COMFORT: TERMINALI DEGLI IMPIANTI

ESIGENZE

Le persone con disabilità devono poter accedere agevolmente ai terminali degli impianti e alle apparecchiature automatiche.

SOLUZIONI

CRITERI ESSENZIALI

Prescrizioni 

I meccanismi per l’azionamento dei terminali degli impianti devono rispettare i seguenti requisiti:

  • quelli che devono essere toccati o azionati (interruttori, prese, …) , vanno posti ad una altezza compresa tra i 40 e i 140 cm
  • quelli che non devono essere toccati o azionati (contatori di elettricità e gas), ma solo letti nel display, vanno posizionati all’altezza degli occhi (120 – 140 cm).
 

Tratto da: allegato al  DGR509 - 2010 Regione Veneto

 

 

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89

Art. 8.1.5 Terminali degli impianti

Gli apparecchi elettrici, i quadri generali, le valvole e i rubinetti di arresto delle varie utenze, i regolatori di impianti di riscaldamento e di condizionamento, i campanelli di allarme, il citofono, devono essere posti ad una altezza compresa tra i 40 e i 140 cm.
Schema delle altezze consigliate per la collocazione di quadri, interruttori e prese.

 
   

 

FINESTRA SUL MONDO  

Irlanda 4, pp. 35 - 38

CARATTERISTICHE TECNICHE DEI TERMINALI

Tutti i comandi e gli interruttori devono poter essere azionati con una sola mano e senza la necessità di afferrare o torcere.

La forza richiesta per azionare qualsiasi interruttore o controllo non deve superare i 22 Newton.

Per far funzionare le luci, sono preferiti gli interruttori a bilanciere di grandi dimensioni in quanto sono considerati i più facili da utilizzare.

Quando possibile, gli interruttori multipli dovrebbero essere evitati, dato che la pletora di interruttori può essere fonte di confusione.

La commutazione automatica della luce a infrarossi può essere utile in alcune circostanze e impedisce alle persone di azionare manualmente i singoli interruttori.

Nel caso in cui siano installati  interruttore e prese nella stessa scatola, gli interruttori devono trovarsi raggruppati e non interposti fra prese, per facilitarne l’utilizzo e evitare confusione.

Gli interruttori su superfici inclinate sono generalmente più facili da utilizzare rispetto a quelli su superfici verticali. Le superfici inclinate devono essere inclinate di 15 gradi.

Sono sempre più comuni gli azionamenti automatici con sensori attivati ​​tramite movimento, cambio di temperatura, suono di una voce, interruzione di circuiti elettronici o raggi infrarossi. Tali strumenti possono essere utilizzati per una serie di servizi, tra cui rubinetti automatici per l'acqua, commutazione della luce e apertura delle porte; il loro impiego è molto utile per le persone con difficoltà motorie o con funzioni manuali limitate

 
 

LOGICA DI POSIZIONAMENTO E FUNZIONAMENTO 

Prese, interruttori e controlli dovrebbero essere:

  • immediatamente evidenti,
  • facili da raggiungere,
  • semplici da usare
  • coerenti nel design.

Se utilizzati per operazioni simili nella stessa unità abitativa, i pannelli di controllo e gli interruttori dovrebbero funzionare nello stesso modo o nella stessa sequenza.

Tutte le prese, gli interruttori e i controlli devono essere posizionati in una disposizione logica e coerente in tutto l'edificio, in modo che siano facili da localizzare.

Dove gli occupanti dell'edificio seguono  prevalentemente un particolare percorso attraverso l'edificio, ad esempio da un'entrata alla hall, alle singole stanze attraverso un'area di circolazione, la posizione degli interruttori della luce dovrebbe consentire alle persone di attivare le luci in sequenza mentre si muovono attraverso l'edificio. Allo stesso modo, quando si lascia un edificio, gli occupanti dovrebbero essere in grado di spegnere le luci mentre lasciano un'area.

Le persone non dovrebbero mai dover attraversare un'area non illuminata per localizzare un interruttore della luce. In molti casi è necessario l'uso della commutazione da due o tre punti. L'uso della commutazione a due vie è consigliato anche in luoghi come le camere d'albergo, in modo che le persone possano controllare le luci dal letto e anche quando entrano per la prima volta nella stanza.

Le luci automatiche fornite negli edifici, come nelle trombe delle scale e nei corridoi, dovrebbero essere impostate in modo da garantire tempi adeguati alle esigenze di tutti gli utenti.

 

MISURE PER IL POSIZIONAMENTO

Gli interruttori della luce devono essere posizionati a una distanza costante dai telai delle porte e preferibilmente alla stessa altezza della maniglia della porta.

Tutte le prese, gli interruttori e i comandi devono essere posizionati lontano da ostacoli e dagli angoli interni di una stanza: è consigliata una distanza di 500 mm.

Deve essere fornita una superficie libera, larga almeno 900 mm x 1370 mm, davanti ai pannelli di controllo e al meccanismo operativo delle macchine, come distributori automatici o distributori automatici.

I contatori di elettricità e gas generalmente non devono essere toccati o azionati, ma solo letti da una persona. Per questo motivo devono essere posizionati all’altezza degli occhi (120 – 140 cm), superiore a quella di altri controlli.

 
 

INDIVIDUAZIONE DEI TERMINALI

Prese, interruttori e controlli dovrebbero essere:

  • immediatamente evidenti,
  • facili da raggiungere,
  • semplici da usare
  • coerenti nel design.

Dovrebbero essere visivamente in contrasto di colore con il loro sfondo o le superfici circostanti in modo che siano facili da identificare.

Ci dovrebbe essere un contrasto visivo adeguato tra tutti gli alloggiamenti degli interruttori e delle prese, rispetto alla parete adiacente, in modo che ciascuno possa essere chiaramente differenziato dagli altri.

Se non è disponibile un interruttore in un colore che contrasti con l'ambiente circostante, sono disponibili piastre colorate, che sono in grado di fornire il contrasto necessario ai margini del dispositivo.

Qualsiasi informazione visiva associata a un interruttore o controllo, come istruzioni o riferimenti, dovrebbe essere fornita con pittogrammi e dovrebbe essere impressa in rilievo per consentire la lettura tattile.

Ovunque si utilizzi il colore per indicare che un interruttore o un elettrodomestico è "acceso" o "spento", lo stato dovrebbe anche essere indicato con le parole scritte o pittogrammi. L'uso di rosso e verde può essere particolarmente confuso in quanto molte persone trovano difficile distinguere tra questi colori.

 

Comune di Banari

“Barriere architettoniche; esempio di relazione tecnica”

MISURE DI POSIZIONAMENO PARTICOLARI

Gamma estensiva di terminali

 

Terminali nella porta di accesso

Irlanda 4, pp. 35 - 38

ADEGUAMENTI FUTURI

Occorre prevedere l’istallazione futura di diversi potenziali dispositivi (paranchi a soffitto, tende automatiche , tapparelle e dispositivi di apertura delle porte). A tal fine devono essere predisposte opzioni di cablaggio verso:

  • porte interne,
  • sopra e accanto alle teste delle finestre
  • al livello del battiscopa.

Nelle abitazioni, si raccomanda che gli interruttori di illuminazione a parete incorporino alloggiamenti degli interruttori da 20 mm al posto dei soliti 10 mm, per facilitare la futura installazione di interruttori di controllo a distanza.

 

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)