ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

SCIVOLI: PENDENZE LONGITUDINALI

ESIGENZE 

Per le persone con disabilità, in particolare se su sedia ruote, debilitate o grevi, possono risultare insormontabili le pendenze lungo il percorso.

Pertanto, le pendenze longitudinali e oblique (zone di raccordo trapezoidale) degli scivoli devono essere le più ridotte possibile per contenere gli sforzi di avanzamento.

SOLUZIONI

Prescrizioni

La pendenza longitudinale e obliqua (zone di raccordo trapezoidale) non devono essere superiori al 15% per un dislivello massimo di 15 cm, in modo da facilitare il transito di persone disabili su sedie a ruote.

               

Raccomandazioni

Si consiglia di minimizzare le pendenze, tendendo ai seguenti valori:

  • 8% se lo scivolo è parallelo al senso di marcia,
  • 10% se lo scivolo è perpendicolare al senso di marcia del percorso.

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89

Art. 4.2.1 Percorsi 

… ogni qualvolta il percorso pedonale si raccorda con il livello stradale o è interrotto da un passo carrabile, devono predisporsi rampe di pendenza contenuta e raccordata in maniera continua col piano carrabile, che consentano il passaggio di una sedia a ruote.

Art. 8.2.1 Percorsi

In presenza di contropendenze, al termine di un percorso inclinato o di un raccordo tra percorso e livello stradale, la somma delle due pendenze rispetto al piano orizzontale deve essere inferiore al 22%.

... Allorquando il percorso si raccorda con il livello stradale o è interrotto da un passo carrabile, sono ammesse brevi rampe di pendenza non superiore al 15% per un dislivello massimo di 15 cm.

[Se il dislivello è superiore a 15 cm si rimanda al modulo 'RAMPE".]

 

PENDENZE RISPETTO ALLA NORMA

FONTE CONTENUTO
IMZ Si raccomandano soluzioni più performanti rispetto all’art.8.2.1 DM 236/89, perché pendenze troppo vicine al 15% comportano grandi difficoltà ad essere superate da parte di persone su sedie a ruote.
Linea Guida ACI 4.3 Rampa [o Scivolo]

La rampa costituisce il raccordo tra la quota del marciapiede e quella della carreggiata dove è posto l’attraversamento pedonale, di solito ribassata rispetto al primo.

Relativamente alla pendenza della rampa si consiglia di adottare pendenze non superiori all’8%. In casi in cui esistano particolari vincoli geometrici, possono essere adottati valori di pendenza più alti e, comunque, con un limite massimo del 15%.

 

 

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)