ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

SICUREZZA:  LUOGO SICURO

ESIGENZE

SOLUZIONI

 

CRITERI ESSENZIALI

Prescrizioni

cERCARLE

  • Nei parcheggi in luoghi chiusi, gli stalli riservati alle persone con disabilità devono essere ubicati nelle immediate vicinanze del mezzo di sollevamento o di un "luogo sicuro statico" o una via di esodo accessibile.

Raccomandazioni

È necessario assicurarsi che bambini, anziani o persone con difficoltà motorie possano rimanere in un luogo sicuro fino all'arrivo dell'aiuto in caso di evacuazione.

Un modo comune per facilitare questo bisogno è attraverso la predisposizione di aree di rifugio sicure all'interno di ambienti protetti contigui alle scale, in modo che le persone con difficoltà motorie non siano esposte ad un rischio maggiore di incendio rispetto ad altri occupanti.

È essenziale:

  • rendere noto in anticipo l'uso dei rifugi a coloro che potrebbero aver bisogno di usarli;
  • prevedere strumenti di comunicazione per evitare preoccupazione o panico alle persone di essere abbandonate;
  • predisporre l'intervento del personale per fornire indicazioni e rassicurazioni laddove le persone non abbiano familiarità con l'uso degli spazi di rifugio e non conoscono le loro ubicazioni nell’edificio.

Caratteristiche principali:

  • spazio di 1400 x 900 mm libero per la via di fuga;
  • struttura resistente all’incendio di almeno 30 minuti
  • porta autochiudente, resistente all’incendio di almeno 30 minuti e dotata di guarnizioni antifumo.
 

 

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89

Art. 8.1.14 Autorimesse

… Negli edifici aperti al pubblico devono essere previsti, nella misura minima di 1 ogni 50 o frazione di 50, posti auto di larghezza non inferiore a m 3.20, da riservarsi gratuitamente agli eventuali veicoli al servizio di persone disabili.
Nella quota parte di alloggi di edilizia residenziale pubblica immediatamente accessibili di cui al precedente art. 3 devono essere previsti posti auto con le caratteristiche di cui sopra in numero pari agli alloggi accessibili.

Detti posti auto opportunamente segnalati sono ubicati in prossimità del mezzo di sollevamento ed in posizione tale da cui sia possibile in caso di emergenza raggiungere in breve tempo un "luogo sicuro statico", o una via di esodo accessibile.

 

   cercarE

FINESTRA SUL MONDO

Irlanda 3, p. 18, 19

Luoghi sicuri 

Molte persone non sono in grado di utilizzare le scale senza assistenza, come bambini, anziani o persone con difficoltà motorie. È necessario assicurarsi che possano rimanere in un luogo sicuro fino all'arrivo dell'aiuto in caso di evacuazione.

Un modo comune per facilitare questo bisogno è attraverso la predisposizione di aree di rifugio sicure all'interno di ambienti protetti contigui alle scale. Ciò non è sempre possibile, in particolare quando si tratta di edifici esistenti in cui lo spazio nelle scale è limitato o potrebbe non essere sempre auspicabile nei casi in cui è previsto un numero elevato di persone che necessitano di assistenza per fuggire.

L'uso delle aree di rifugio spesso comporta che una persona con difficoltà motorie di aspettare da sola. Pertanto, è importante che siano installate appropriati strumenti di comunicazione per evitare preoccupazione o panico alle persone di essere abbandonate.

È essenziale che l'uso dei rifugi sia noto in anticipo a coloro che potrebbero aver bisogno di usarli. Questo dovrebbe essere discusso con i dipendenti come parte dell'elaborazione dei piani di evacuazione di emergenza personale (PEEPS). Laddove le persone non hanno familiarità con l'uso degli spazi di rifugio e non conoscono le loro ubicazioni nell’edificio, sarà necessario l'intervento del personale per fornire indicazioni e rassicurazioni; potrebbe essere anche necessario che il personale rimanga con coloro che attendono nelle aree di rifugio per assisterli nell'uso dei sistemi di comunicazione o per fornire supporto generale.

I rifugi dovrebbero essere realizzati in modo che le persone con difficoltà motorie non siano esposte ad un rischio maggiore di incendio rispetto ad altri occupanti. Questo di solito richiede una valutazione del numero di persone che potrebbero richiedere l'uso di uno spazio per i rifugiati e l'assistenza per l'evacuazione verticale dell'edificio. Inerente a questa valutazione è la disponibilità e l'idoneità del personale incaricato che può fornire assistenza.

Come requisito minimo, i rifugi dovrebbero:

  • lasciare uno spazio di 1400 x 900 mm libero della via di fuga, quando è considerato sufficiente un unico spazio di rifugio
  • essere compreso in una struttura resistente all’incendio di almeno 30 minuti, dotata di una porta autochiudente resistente all’incendio di almeno 30 minuti dotata di guarnizioni antifumo
  • essere dotato di una struttura resistente all’incendio di 30 minuti (integrità e isolamento) da un incendio all'interno dell'edificio, se il rifugio è esterno
  • essere situati all'interno o essere uno spazio con accesso diretto a ogni scala protetta richiesta per i mezzi di fuga
  • disporre di un sistema di comunicazione bidirezionale collegato tra il rifugio e il punto di controllo della gestione, che si adatta a una serie di difficoltà di mobilità ed è conforme alle raccomandazioni di BS5839-9: 2003
  • non contengono vetri tra l’edificio generale e lo spazio del rifugio
  • avere una chiara segnaletica che indica che lo spazio è designato come rifugio, inclusa l'identificazione del livello del pavimento
  • avere un avviso che fornisca indicazioni sulle procedure in caso di incendio
  • Un'area predisposta come rifugio accessibile dovrebbe essere fornita per situazioni di emergenza e posizionata nelle seguenti aree:
  • adiacente all'ascensore dei Vigili del fuoco
  • adiacente alle scale
 
Singapore 2, pp. 61 - 63 Posizione dell’area di rifugio in adiacenza all’ascensore a prova di fuoco
  Posizione dell’area di rifugio in adiacenza alla scala
 

Posizione dell’area di rifugio in adiacenza alla scala chiusa a prova di fumo

 

Posizione dell’area di rifugio in un pianerottolo ventilato delle scale

 

 

  • Segnaletica

Dovrebbe essere fornita della segnaletica posizionata lungo percorsi accessibili per indirizzare gli utenti verso aree di rifugio accessibili.

 

  • Illuminazione

Le aree di rifugio accessibili devono essere adeguatamente illuminate tramite un alimentatore di emergenza.

Per aiutare le persone ipovedenti a localizzare l'area di rifugio accessibile, dovrebbero essere previsti indicatori tattili di avvertimento all'ingresso della stessa.

  Un dispositivo di comunicazione come un telefono o un citofono dovrebbe essere fornito in ogni area di rifugio accessibile per facilitare la comunicazione con la direzione dell'edificio (o con i soccorritori).
     

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)