ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

INGRESSO AGLI EDIFICI: RECEPTION

ESIGENZE

Le persone con ridotte o impedite capacità motorie o sensoriali devono essere messe in condizioni di relazionarsi agevolmente e riservatamente  con il personale della reception.

SOLUZIONI

 

CRITERI ESSENZIALI

Prescrizioni

  • I banconi e i piani di appoggio utilizzati per le normali operazioni del pubblico devono essere predisposti in modo che almeno una parte di essi sia alla portata (altezza 90 cm) di una persona su sedia a ruote, permettendole di espletare tutti i servizi.
 

Raccomandazioni

È buona regola che i colloqui dell’utente di front office si svolgano da seduti e in modo riservato, con pareti di separazione rispetto agli altri utenti o, meglio, in ambienti chiusi, senza persone terze.

 

 

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89

Art. 4.1.4 Arredi Fissi

La disposizione degli arredi fissi nell'unità ambientale deve essere tale da consentire il transito della persona su sedia a ruote e l'agevole utilizzabilità di tutte le attrezzature in essa contenute. Dev'essere data preferenza ad arredi non taglienti e privi di spigoli vivi.
…. Per assicurare l'accessibilità gli arredi fissi non devono costituire ostacolo o impedimento per lo svolgimento di attività anche da parte di persone con ridotte o impedite capacità motorie.

In particolare:

- i banconi e i piani di appoggio utilizzati per le normali operazioni del pubblico devono essere predisposti in modo che almeno una parte di essi sia utilizzabile da persona su sedia a ruote, permettendole di espletare tutti i servizi.

(Per le specifiche vedi 8.1.4).

Art. 8.1.4 Arredi Fissi

Negli edifici residenziali le cassette per la posta non devono essere collocate ad una altezza superiore ai 140 cm.
Nei luoghi aperti al pubblico, nei quali il contatto con il pubblico avviene mediante tavoli o scrivanie, deve essere previsto un adeguato spazio libero, eventualmente in ambiente separato, per poter svolgersi una ordinata attesa [vedi Aree di attesa], nel quale inoltre possano disporsi un congruo numero di posti a sedere (preferibilmente sedie separate)
La distanza libera anteriormente ad ogni tavolo deve essere di almeno 1,50 m e lateralmente di almeno 1,20 m al fine di consentire un agevole passaggio fra i tavoli e le scrivanie…
Almeno uno sportello deve avere il piano di utilizzo per il pubblico posto ad altezza pari a 0,90 m dal calpestio della zona riservata al pubblico.
Nei luoghi aperti al pubblico nei quali il contatto con il pubblico avviene mediante bancone continuo, almeno una parte di questo deve avere un piano di utilizzo al pubblico posto ad un'altezza pari a 0,90 m da calpestio.
Apparecchiature automatiche di qualsiasi genere ad uso del pubblico, poste all'interno o all'esterno di unità immobiliari aperte al pubblico, devono, per posizione, altezza e comandi, poter essere utilizzate da persona su sedia a ruote.
A tal fine valgono le indicazioni di cui allo schema del punto 8.1.5 per quanto applicabili [vedi Comfort: terminali degli impianti].

FINESTRA SUL MONDO

IMZ

RELAZIONI DA SEDUTI CON RISERVATEZZA

È buona regola che i colloqui dell’utente di front office si svolgano da seduti e in modo riservato, con pareti di separazione rispetto agli altri utenti o, meglio, in ambienti chiusi, senza persone terze.

 

Irlanda 2, pp. 20 - 23

AREE DI ACCOGLIENZA E DI ATTESA

Una reception ben progettata ha la funzione di:

  • accogliere le persone nell'edificio
  • consentire loro di orientarsi
  • ottenere informazioni sull'edificio e sui suoi servizi, riferire al personale di sicurezza o di accoglienza, chiedere assistenza se necessario
  • sedersi comodamente in un'area d'attesa.

Può fornire accesso ad altre strutture quali telefoni o sale per le interviste, a seconda del tipo di edificio.

Una reception o un atrio d'ingresso possono comprendere uno grande spazio aperto di smistamento al centro di un grande locale affollato, che collega i percorsi di circolazione al piano d'ingresso e verso gli altri piani.

Al contrario, può comprendere una piccola area chiusa che fornisce una funzione di sicurezza e informazione a un back-office.

Che si tratti di un punto focale, di un luogo di incontro informale o di un tranquillo punto di controllo della sicurezza, dovrebbe essere organizzato logicamente, ben segnalato e accessibile a tutti gli utenti dell'edificio.

Tutte le vie di circolazione dovrebbero essere chiare e non ostruite e fornire un percorso evidente sia di uscita che di entrata.

La reception deve essere posizionata in modo evidente in modo che sia chiaro a tutti dove si trova. Per raggiungerla dall'entrata deve essere un percorso diretto e non ostruito

 

 

IL BANCONE

Il bancone dovrebbe essere utilizzabile da entrambi i lati ad un'altezza di 950 - 1100 mm per le persone in piedi e 760 mm per le persone sedute o su  sedia a rotelle.

In alcune applicazioni è possibile prendere in considerazione un bancone regolabile in altezza.

 

SISTEMI DI ASCOLTO ASSISTITO

I banconi di accoglienza dovrebbero incorporare un sistema di ascolto assistito con anelli a induzione  a beneficio delle persone che indossano apparecchi acustici e la presenza dell'apparecchiatura deve essere chiaramente indicata.

I sistemi di ascolto assistito dovrebbero essere utilizzati anche dove i livelli di rumore ambientale o la presenza di schermi di sicurezza fra chi parla e chi ascolta rendono difficile la comunicazione. Potrebbe anche essere appropriato fornire un sistema di miglioramento del modo di parlare.

In tutti gli spazi con sistemi a circuito audio induttivo si dovrebbe prestare attenzione per evitare l'uso di apparecchiature elettriche e meccaniche che potrebbero causare interferenze elettromagnetiche.

 

ILLUMINAZIONE

Le fonti di luce, sia naturali che artificiali, non dovrebbero essere collocate dietro gli addetti alla reception, causando la visione solo delle sagome e rendendo molto difficile la comunicazione visiva e la lettura labiale.

Eventuali schermi vetrati, necessari per motivi di sicurezza, ambientali o di altro tipo, non dovrebbero inibire la comunicazione visiva né creare riflessi che confondono.

Questo spesso preclude il posizionamento di finestre o pareti esterne vetrate adiacenti o direttamente di fronte allo schermo, poiché queste creeranno indubbiamente riflessi durante le ore diurne e in situazioni in cui vi siano luci artificiali esterne. L'illuminazione, sia naturale che artificiale, dovrebbe essere controllabile all'interno di un'area di ricezione e di attesa, al fine di fornire sempre adeguati livelli di illuminazione.

Gli elementi di illuminazione e le finestre dovrebbero essere posizionati in modo da evitare l'abbagliamento e dare una diffusione uniforme della luce. Si dovrebbe prendere in considerazione la fornitura di tende, interruttori dimmer e sistemi di illuminazione controllati da computer.

 

PAVIMENTO

Le finiture del pavimento devono essere stabili, uniformi e antiscivolo. Il colore contrastante può essere utilizzato per definire percorsi di circolazione, come il percorso tra la porta d'ingresso e il banco della reception.

Laddove vi sia un potenziale trasporto di acqua con le suole o con le ruote, la finitura del pavimento deve essere accuratamente selezionata in modo da mantenere la resistenza allo scivolamento quando è bagnata.

A questo scopo possono essere richieste delle stuoie nelle aree di ingresso, in particolare se la finitura generale del pavimento è una superficie non porosa.

 

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)