ANTOLOGIA APERTA DELL'ACCESSIBILITA' 

* si consiglia  di chiudere la pagina dopo la consultazione, per evitare un eccesso di pagine aperte.

Pagina di dettaglio tecnico

?

RAMPE: RIPIANI ORIZZONTALI DI SOSTA

ESIGENZE

Le persone con disabilità, in particolare se su sedia ruote, debilitate o grevi, hanno difficoltà a superare salite eccessivamente lunghe e/o ripide.

Pertanto, le rampe devono essere interrotte da ripiani orizzontali di sosta per consentire di riposarsi e di evitare pericolose retromarce in caso di eccessivo.

I ripiani devono essere tanto più ravvicinati quanto più ripide sono le rampe.

SOLUZIONI

 

CRITERI ESSENZIALI

Prescrizioni

  • I ripiani (o pianerottoli) orizzontali di sosta, consentono la sosta stabile della sedia a ruote in caso di affaticamento.
  •  La rampa con pendenza del 8% deve prevedere, ogni 10 m di lunghezza, un pianerottolo orizzontale di dimensioni minime pari a 1,50 x 1,50 m

  • Per pendenze superiori al 8%, la distanza fra i pianerottoli deve proporzionalmente ridursi (fino a 3 m per pendenze del 12 %), secondo la tabella seguente.

 

Sviluppo lineare (m)

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

15

Pendenza (%)

12

12

12

11

10,5

10

9,6

9,3

9,1

9

5 0
 
  • Per pendenze del 5%, la distanza fra i pianerottoli deve essere di 15 m, da aumentare proporzionalmente per pendenze decrescenti.
 

OSSERVAZIONE

Interpretazione teorica  di un marciapiede come percorso composto da una successione di  rampe.

CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

INTERPRETAZIONE

 

 

 

 

NORME ITALIANE

D.M. 236/89

Art. 8.0.2 Spazi di manovra con sedia a ruote

Gli spazi di manovra, atti a consentire determinati spostamenti alla persona su sedia a ruote, sono i seguenti.

 

Art. 8.1.11  Rampe

Ogni 10 m di lunghezza ed in presenza di interruzioni mediante porte, la rampa deve prevedere un ripiano orizzontale di dimensioni minime pari a 1,50 x 1,50 m, ovvero 1,40 x 1,70 m in senso trasversale e 1,70 m in senso longitudinale al verso di marcia, oltre l'ingombro di apertura di eventuali porte.

OSSERVAZIONE

Nell’espressione “dimensioni minime pari a 1,50 x 1,50 m, ovvero 1,40 x 1,70 m in senso trasversale, non è chiaramente comprensibile quale dei due lati delle superficipossa essere considerato in “senso longitudinale”.

Sulla base della coincidenza delle dimensioni indicate nel testo con quelle riportate nelle immagini contenute nell’Art. 8.0.2 Spazi di manovra con sedia a ruote (sopra riportati), si propone la seguente formulazione:

Ogni 10 m di lunghezza ed in presenza di interruzioni mediante porte, la rampa deve prevedere un ripiano orizzontale di dimensioni minime, in senso trasversale e in senso longitudinale al verso di marcia, pari a 1,50 m x 1,50 m [Art 8.0.2, Fig. A, rotazione di 360°] ovvero 1,40 m x 1,70 m [Art 8.0.2, Fig. B, rotazione di 180°], oltre l'ingombro di apertura di eventuali porte.

Art. 8.2.1  Percorsi

… Per pendenze del 5% è necessario prevedere un ripiano orizzontale di sosta, di profondità di almeno 1,50 m, ogni 15 m di lunghezza del percorso; per pendenze superiori tale lunghezza deve proporzionalmente ridursi fino alla misura di 10 m per una pendenza dell'8%...

FINESTRA SUL MONDO

IMZ

OSSERVAZIONE

Anche se non esplicitato dalla norma, è deducibile che debbano essere previsti ripiani orizzontali della profondità minima di 1,50 m, anche all’inizio e alla fine di ogni rampa.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

 

Ci stiamo lavorando: vostre segnalazioni saranno molto gradite.

Istituto del Marchio di  qualità Zerobarriere (IMZ) - P.za Carlo Marx, 5 - 06019 Umbertide (PG)